Agrifood: tra birre, pasta e mastri fornai…

Luca Vidorin - mastro fornaio

            Il sig. Zampino            della pasta Gentile

Il padiglione Agrifood comprende tante piccole – grandi realtà dell’agroalimentare. Sono presenti le birre artigianali che si diffondono sempre più. I mastri birrai italiani fanno un gran lavoro per creare delle birre sempre più legate al territorio. Ne degustiamo alcune. Segnaliamo il Birrificio Italiano. Più che un semplice birrificio è un progetto. Lavorano da 15 anni con le birre e certamente hanno raggiunto un livello elevato sia per produzione che per cultura. Accostarsi alle birre del Birrificio è un grande piacere: la Tipopils è una bionda secca dove senti il luppolo in modo deciso; la Weizen ti avvolge con i suoi profumi di banana e frutta tropicale e con la morbida freschezza che esplode al palato accarezzato da una schiuma fine e persistenze . Ottime e molto curate le altre tipologie che meritano certamente attenzione (www.birrificio.it) . Altra birra che segnaliamo è la marchigiana Imper Ale Collesi. Grande lavoro del birrificio che tende ad una autonomia autoctona delle materie prime utilizzate. Le birre sono molto interessanti e di gran carattere. Segnaliamo l’armonia e le note agrumate della bionda Ego e la decisa e aromatica Ubi persistente e pastosa: birre di carattere che nascono dall’acqua di monte Nerone (www.dec.it/site/prodotto/prod-73).

Agrifood ci da l’opportunità di partecipare ad una degustazione di pasta artigianale di Gragnano. Gragnano è il paese della pasta per antonomasia. Diverse le realtà che hanno fatto la storia di questo emblematico prodotto nazionale. Apprezziamo e segnaliamo il pastificio Gentile. Paste artigianali come una volta. Sfoglia ruvida frutto di trafilatura accurata ed essiccazione lenta. Così nasce la pasta di eccellenza. La famiglia Zampino dal 1999 porta avanti questo pezzo di storia che, sul piatto, riesce a regalarci delle emozioni che vanno al di là del prodotto in se. Ci piace sentire dal titolare che la semola utilizzata è di esclusiva provenienza italiana. E si vede. (http://www.gusto-gragnano.it)

Abbiamo avuto anche il piacere di partecipare ad un paio di mini corsi di cucina. In realtà sono state una bella opportunità per vedere direttamente dal vivo al lavoro alcuni bravi mastri fornai. Vogliamo segnalare il signor Luca Vidorin che, aiutato dalla molto comunicativa signora Giovanna, ha svolto una lezione magistrale sulla Focaccia Trevigiana Farcita. Il suo sereno procedere, la pazienza propria di chi svolge con amore il proprio lavoro e la naturale semplicità hanno permesso una sorta di “travaso culturale” che è andato ben oltre la Focaccia Trevigiana. Il signor Luca svela piccoli – grandi segreti della panificazione, trasmette la sua passione e, infine, ci delizia con una focaccia farcita con Casatella e bruscandoli (luppolo selvatico). Peccato non avere avuto il tempo di una visita al Panificio Vidorin (Falzè di Trevigiano -Treviso-  via 2 Giugno; tel 042381400)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: