Rieletto il dott. Francesco Lo Cascio Presidente del Convivio. Al farmacista dott. Santo Guadagnino la nomina di “Pharmacopola” dell’Accademia.

Tematica di grande attualità quella dell’ultimo Convivio dell’Accademia Enogastronomica “HIC!”: “alla ricerca dell’elevato rapporto qualità/prezzo per un vino anti-crisi”.

1

Francesco Lo Cascio e Calogero La Vecchia

La seduta si è aperta come di consueto con l’elezione del Presidente che ha visto la “re-nomina” del dott. Francesco Lo Cascio; subito dopo si è proceduto alla valutazione e degustazione di alcuni vini del territorio che, in ossequio alla tematica, non dovevano superare il costo di € 10 per bottiglia.

Alla fine il Convivio dell’Accademia all’unanimità ha proceduto all’indicazione dei seguenti diplomi di merito:

  • Baglio del Cristo di Campobello di Licata con menzione speciale per il “CDC bianco”
  • Cummo vini di Canicattì con menzione speciale per lo spumante “Caos”
  • CVA di Canicattì con menzione speciale per il “Grillo Aquilae bio”
  • Morgante di Grotte con menzione speciale per il “Nero d’Avola Morgante”
  • Agr. Milazzo di Campobello di Licata con menzione speciale per il “Terre della Baronia Rosso”

“Abbiamo un territorio ricco di risorse che, grazie alla grande professionalità degli operatori del settore, riesce a trarre delle vere perle produttive” dichiara il re-nominato Presidente del Convivio, Francesco Lo Cascio “sul nostro comprensorio ci sono aziende ormai blasonate che si pongono ai vertici della enologia italiana e che sono da esempio per tutte le altre realtà produttive del nostro agroalimentare”.

3

Un momento del Convivio

L’abbinamento vino – cibo, condotto dal Magister Cerimoniae dell’Accademia, dott. Calogero La Vecchia, ha esaltato la qualità dei vini che si sono rilevati molto versatili e pienamente rispondenti alla tavola del consumatore giornaliero. “Vini da tutto pasto che spesso non hanno nulla da invidiare ai fratelli nobili” aggiunge il Magister Cerimoniae “vini che stupiscono sempre e che sono l’espressione più vera di un territorio variegato e multiforme; un territorio generoso che consente una grande varietà espressiva”.

2

       Santo Guadagnino tra Francesco Lo Cascio e Calogero La Vecchia

Il Convivio ha inoltre nominato il dott. Santo Guadagnino “Pharmacopola” dell’Accademia “HIC!”, una figura importante che mancava nei ranghi istituzionali.

Annunci