Il dott. Francesco Lo Cascio nuovo Presidente del Convivio. Menzione speciale per l’enologo Nino Monforte e diploma d’onore  per le Cantine Fosso degli Angeli e Torra dei Chiusi

DSC_0570b (Large)

Il nuovo Presidens, dott. Francesco lo Cascio,  tra Calogero La  Vecchia e Antonio Magro

 Il rituale dell’Accademia Enogastronomica “HIC!” è ormai ben assodato. Arrivare al ventesimo Convivium è una tappa importante che mette il sigillo ad oltre 15 anni di attività all’insegna della promozione dei prodotti, sempre libera da ogni schema mentale ed economico, che offre la più sana realtà produttiva.

All’inizio del Convivium il passaggio delle insegne di Presidens Trimalcio dal dott. Antonio Magro al dott. Francesco lo Cascio che avrà il compito di “traghettare” il Convivio fino alla prossima tappa.

Il tema del Convivio è stato introdotto dal Magister Cerimoniae dell’Accademia, dott. agr. Calogero La Vecchia, che ha proposto un viaggio sensoriale tra 7 vini del Sannio in abbinamento con alcune pietanze. Due le cantine selezionate dall’Accademia: “Fosso degli Angeli” e “Torre dei Chiusi” entrambe della meravigliosa terra del Sannio.

Tra gli abbinamenti molto apprezzati annotiamo il “Falanghina del Sannio Maior” della “Fosso degli angeli” con le cozze, il “Taburno di Falanghina” della Torre dei Chiusi con la mozzarella di bufala e ancora il favoloso “Sannio Fiano Ver Sacrum” della “Fosso degli Angeli” con la provola affumicata e l’importante “Sannio Rosso Riserva” della stessa cantina con una salsiccia napoletana piccante.

Nella seconda parte della serata il dott. Magro ha voluto celebrare la “cultura delle radici”. Un discorso in siciliano con numerosi interventi, sempre in lingua siciliana, che ha avuto momenti di toccante emozione. “Lu vinu di li nostri patri…” il frutto del sacrificio e della condivisione che i nostri padri hanno coltivato per lunghi anni.

A fine percorso si è anche stappata una bottiglia della “dispensa” della famiglia La Vecchia che con i quasi 50 anni ha donato ai presenti qualche goccia di storia…

DSC_0584a (Large)

L’enologo Nino Monforte premiato dal Magister Cerimoniae

L’Accademia ha consegnato all’enologo Nino Monforte una menzione speciale con la seguente motivazione: “da missionario della cultura enologica ha lasciato la sua terra di origine per mettere le proprie radici nel territorio delle valli del Parnaso costituendo, ad oggi, il pioniere dell’innalzamento della qualità globale dell’enologia nel nostro territorio”.

Alla cantina “Fosso degli Angeli” il Diploma d’Onore e alla “Torre dei Chiusi” Diploma di Merito per il grande e quotidiano lavoro che conducono nelle valli del Sannio.

Il nuovo presidente, dott. Francesco Lo Cascio ha ringraziato i presenti ed ha assicurato il suo impegno per un Convivio sempre ricco di emozioni.

Annunci