Presso l’azienda dei fratelli Tiranno si è celebrato il XIX Convio dell’Accademia Enogastronomica “HIC!”. Tema del Convivio “Destillati cum Spirito”. All’inizio della seduta si è proceduto, come da prassi, al passaggio delle consegne di presidente tra la dott.ssa Mariangela Gibilaro e il dott. Antonio Magro che, a seguito dell’acclamata elezione, avrà il compito di “traghettare” l’Accademia verso il nuovo Convivio.

Il neo Presidente, Antonio Magro, tra Gero La Vecchia e Mariangela Gibilaro

Il neo Presidente, Antonio Magro, tra Gero La Vecchia e Mariangela Gibilaro

Il Magister Cerimoniae, dott. Agr. Calogero La Vecchia, ha introdotto il tema facendo un breve escursus storico – gastronomico sui distillati e, subito dopo, ha proposto un percorso sensoriale ricco di “provocazioni” gastronomiche. “L’overture” è stata affidata a due piacevoli “fuori tema”: un insolia della azienda Tiranno (abbinato a panini senza glutine con ricotta di Cammarata) e un nero d’Avola senza solfiti, il Goccia Nuda dell’azienda Cummo (abbinato a una mortadella emiliana “infilzata” con un acino di nero d’avola), che riesce a sorprendere per quelle note fruttate, proprie del nero d’avola, evidenziate ed esaltate da una vinificazione molto rispettosa dell’uva, dell’uomo e dell’ambiente. Subito dopo si è passati alla “opera” del gusto che ha portato i presenti a godersi gli abbinamenti proposti. Distillato di albicocche con primo sale e marmellata di albicocche, distillato di ciliegie con pecorino e marmellata di ciliegie, grappa di cabernet sauvignon con grana e miele di acacia hanno “provocato” non poco i presenti.

Come sottolineato dal Magister Cerimoniae, i buoni distillati, nella giusta e ovvia quantità, ben si sposano con un aperitivo o con un dopo cena da prolungata meditazione. Conclusione del percorso è stata la degustazione di due grappe barricate di grande “lignaggio”: la “903” della Bonaventura Maschio, casa trevigiana di grande storia e ampio mercato che riesce ad unire una elevata qualità di tutto il processo produttivo ad un giusto rapporto qualità – prezzo, e la “Tre lustri” dell’antica distilleria di

Antonio e Mimmo Tiranno ricevono l'attestato dal Presidente Antonio Magro

Antonio e Mimmo Tiranno ricevono l’attestato dal Presidente Antonio Magro

Altavilla (AL), una grappa invecchiata in tre legni e per ben 15 anni da una azienda che distilla da oltre 160 anni! “903” abbinata con una torta al cioccolato e zucchero di canna e la “Tre Lustri” con delicate sfoglie di cioccolato fondente hanno così concluso il percorso sensoriale farcito anche, in tema di “spirito”, da indovinelli popolari siciliani…

Il neo Presidente, dott. Magro, con il conforto dei soci “realiter” e degli “adepti” dell’Accademia “HIC!”, a fine seduta ha conferito un diploma di merito all’azienda Tiranno per avere condiviso con il convivio queste prove di “micro distillazione” casalinga.

Si attende la definizione della prossima tematica proposta dall’Accademia che, a detta dello stesso neo Presidente, avrà anche un risvolto sociale.

Annunci